Link alla homepage logo musei di genova header

Mercator, Gerhard

Centro DocSAI, Collezione Topografica e Cartografica
Nome
Nome:
Gerhard
Cognome:
Kremer
Nome completo
Mercator, Gerhard
Altre forme del nome
Nome:
Gerardus
Cognome:
Mercator
Tipologia:
Forma alternativa
Nascita
Luogo di nascita:
Rupelmonde
Data di nascita:
5 marzo 1512
Morte
Luogo di morte:
Duisburg
Data di morte:
2 dicembre 1594
Occupazione
Cartografo
Altre occupazioni, funzioni e attività
Astronomo, matematico
Data (da)
05/03/1512
Data (a)
02/12/1594
Biografia

A Lovanio si specializzò in diversi ambiti (geografia, astronomia, cartografia, incisione) e si diede alla costruzione di strumenti per l'astronomia (astrolabi, sfere armillari, globi, ecc.). Trasferitosi a Duisburg, avviò la vera e propria attività cartografica realizzando una carta della Palestina (1537). La sua cospicua produzione culminò con l’edizione dell’Atlas, la cui ultima parte fu pubblicata postuma dal figlio Rumoldo (1595).

L’importanza di questa opera - che ha dato il nome a tutte le raccolte di carte geografiche moderne - sta nell’invenzione della proiezione cilindrica isogona a latitudini crescenti, che prende il nome di “metodo di Mercatore”.

Autore anche di opere filosofiche e letterarie, Mercatore può considerarsi il riformatore della cartografia scientifica moderna, in quanto sistemò in modo organico tutto il vasto materiale esistente all'epoca, utilizzando largamente anche quello precedentemente prodotto dai cartografi italiani.

Opere e Oggetti d'Arte