Link alla homepage logo musei di genova header

Leoni, Ottavio

Centro DocSAI, Collezione Topografica e Cartografica
Nome
Nome:
Ottavio
Cognome:
Leoni
Nome completo
Leoni, Ottavio
Nascita
Luogo di nascita:
Roma
Data di nascita:
1578
Morte
Luogo di morte:
Roma
Data di morte:
04 settembre 1630
Occupazione
Ritrattista
Data (da)
01/01/1578
Data (a)
04/09/1630
Descrizione

Ottavio Leoni è stato un importante ritrattista romano, vissuto a cavallo tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento. Federico Zuccari – che forse contribuì alla sua formazione iniziale insieme al padre, Ludovico Leoni, orefice e ritrattista in cera – lo definì nel 1606 "eccellente miniator di ritratti”. Uno dei suoi primi mecenati dovette essere Vincenzo I Gonzaga, duca di Mantova, presso la cui corte lavorò per alcuni anni, realizzando una serie di ritratti di corte, tra cui quello dello stesso Vincenzo I, conservato proprio nel Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso (inv. D2440). Tornato a Roma, nel 1603 Leoni venne coinvolto nel famoso processo per diffamazione fatto istruire da Giovanni Baglioni e altri contro Caravaggio. La sua produzione ritrattistica fu amplissima, “fotografando” le personalità in vista della Roma del tempo, come nobili, principi e principesse, porporati, ma anche personaggi di diversa estrazione sociale, come il compositore e organista Paolo Quagliati (Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso, inv. D2410). Intorno al 1621, ritrasse anche papa Gregorio XV Ludovisi, venendo per questo nominato cavaliere della Croce di Cristo.

Disegni